Home / Rubriche / Recensioni / Antilabè – Recensione Diacronie
Album consigliato Diacronie Antilabè
Antilabè - Diacronie

Antilabè – Recensione Diacronie

Musica del Passato Presente Futuro

Adolfo Silvestri, autore dell’album, lo incontriamo in un salotto culturale, presentato da amici comuni e scatta subito quell’intensa culturale luce che pervade anime intelligenti. L’autore e l’ideatore del progetto culturale “Domus Venetkens” è alla ricerca del passato per vivere il presente e sognare il futuro.

E’ da questa considerazione che nasce il secondo lavoro degli Antilabè frutto di un confronto con un vissuto esperienziale ampio ed eterogeneo universo onirico evocante suoni e immagini idee e sentimenti. Ascoltando tutti i brani del prodotto musicale, riceviamo l’azione onirica dei suoni e delle immagini del passato che ci manda nel futuro.

Per noi il presente è ascoltare, al domani ci preparerà “Diacronie”. Siamo in viaggio attraverso il tempo ai confini di una dimensione fantastica sospesa fra mito e realtà, consapevoli che l’antinomia umano-divino è frutto del medesimo disegno.

Abbiamo stretto saldamente la “doppia impugnatura” che ci lega al passato ripercorrendo con rinnovata vitalità i sentieri iniziali. E’ così che dodici storie acquistano forma progressivamente, volti nuovi ridestano antiche emozioni lungo una via dapprima ignota e poi sempre più distinta e amica.

Come in un labirinto senza tempo audaci voli pindarici cercano la via di fuga senza imporre verità alla continua ricerca dell’antico rispetto: un’antilabè multiforme che lungi dall’essere retorica, dà vita ad una variegata galleria di voci così lontane e così vicine. Questo è ciò che è scritto in “Diacronie”.

Al progetto hanno partecipato nomi come: Mike Applebam (Esperi), Stefano dell’Armellina (Come un canto), Vittorio Matteucci (Notte partenopea), Elvira Cadorin (Danza Invisibile).

Traklist
Esperi – 5:03
Come un canto – 3:47
Idionimago – 6:17
Deserto – 5:36
Quetzal – 6:18
Notte partenopea – 6:26
Hadha As-Sabah II – 6:43
Danza Invisibile – 5:01
NIW.T NT NHH – 5:30
Alea – 6:09
O Mama – 7:07
Storie Mediterranee – 5:45

Biografia

Il gruppo musicale Antilabé si propone come espressione di ampie e diverse forme artistiche, promuovendo in particolar modo il rispetto per le diversità culturali, a qualunque territorio e a qualsiasi tempo esse appartengano.
Questo tipo di approccio, libero da schemi precostituiti, ha permesso all’ensemble di ampliare negli anni sempre più i propri orizzonti, valorizzando vari aspetti creativi. Grazie ad un humus così fertile, si sono create le condizioni ideali per il progetto “Domus Venetkens”.

Redazione

Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*