Home / Green / Bicicletta mezzo sostenibile adatto a tutti
Piste ciclabili italiane
Piste ciclabili italiane

Bicicletta mezzo sostenibile adatto a tutti

Gite in montagna e mare

La bicicletta è diventata un mezzo comune a tutti. Grazie anche all’innovazione delle biciclette assistite o e-bike con l’aiuto di un piccolo motore elettrico, si possono affrontare tutte le piste ciclabili aperte.

La montagna è nata con le mountain bike, biciclette che potevano salire anche su salite impervie, in funzione dei tanti rapporti di cambio presenti. Lo sviluppo della tecnologia ha portato alla commercializzazione di biciclette con tanti supporti tecnici importanti: gomme grosse per la sabbia, telai avveniristici ad alta penetrazione dinamica, materiali forti e leggeri, caschi adatti alla sicurezza.

Lo sport del ciclismo ha raggiunto una moda esagerata, passando dallo sci alla bicicletta, per emulare campioni come Vincenzo Nibali, Fabio Aru, Francesco Moser, Gino Bartali, Fausto Coppi, Giuseppe Saronni, Mario Cipollini e molti altri.

Le strade si tingono del colore rosa al passaggio del Giro d’Italia che nel 2020 è alla sua 103 edizione. Il turismo in bicicletta è aumentato perché le persone vogliono uscire dalla routine cittadine fatta di traffico, smog, mezzi pubblici affollati, posti di lavoro stressanti e vita sociale frenetica. Basta prendere la bicicletta e andare nei boschi e foreste delle Alpi e degli Appennini italiani e scoprire tanta natura e vita rilassante.

Se poi si sceglie anche di ascoltare buona musica, tutto questo non guasta la vacanza organizzata. Sono state costruite molte piste ciclabili, che ormai uniscono tante città europee, dove la sicurezza di un viaggio lento ma sereno, coinvolge famiglie e coppie di amici.

Le principali piste ciclabili

Treviso – Ostiglia
Ciclabile della Pusteria
Milano – Lecco
Itinerario della Valsugana
Ciclopedonale lago di Varese
Milano – Pavia
Ciclovia Val Brembana
Mantova – Peschiera del Garda
Alpeadria

Fausto Coppi

Fausto Coppi è un ciclista, nato a Castellania il 15 settembre 1919 e moto a Tortona il 2 gennaio 1960. Il Giro d’Italia ricorda il “Campionissimo” o “l’Airone” dedicando a ogni edizione la cima più alta scalata dai corridori.

Fausto Coppi è il più grande e popolare atleta di tutti i tempi. Vince cinque volte il Giro d’Italia e due volte il Tour de France, diviene il primo ciclista a conquistare le due competizioni nello stesso anno. Fausto Coppi è Campione del mondo nel 1953 e su pista nel 1947 e nel 1949, primatista dell’ora dal 1942 al 1956.

Redazione

Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*