Home / Musica / DoReDos famosi con la canzone “My Lucky Day”
DoReDos
DoReDos - Moldavia

DoReDos famosi con la canzone “My Lucky Day”

La cultura musicale moldava

I DoReDos sono un gruppo musicale, molto famoso in Moldavia, ha partecipato all’Eurovision Song Contest 2018 a Lisbona in Portogallo. La canzone con cui hanno partecipato all’Eurovision Song Contest è “My Lucky Day” vincendo la selezione in Moldavia e arrivando in finale durante la manifestazione.

Il gruppo vocale è composto da tre membri: Marina Djundiet, Eugeniu Andrianov e Sergiu Mita. Si sono conosciuti nel 2011 il progetto nasce per portare la loro musica pop in Moldavia e non solo. Noi siamo rimasti colpiti dalla loro vena artistica e dalle bellissime voci, intonate, simpatiche e belle. “My Lucky Day” è un inno all’amore, quel fortunato giorno in cui lui incontra lei e ne rimane colpito.

Lui si chiede se possono stare insieme, se il tempo ferma il loro amore, se lei vuole stare con lui. Alla fine la risposta è un “si” e la coppia si forma e il lieto fine del “Mio giorno fortunato” si avvera.

I DoReDos sono un gruppo recente, ma si stanno facendo conoscere molto, portando sui palchi e in televisione, tanti progetti e idee nuove. Le canzoni prodotte dai DoReDos sono: “Maricica”, “FunnyFolk” e “My Lucky Day.

Moldavia

La Moldavia è una nazione divisa in trentadue dipartimenti, tre città autonome Bălți, Chișinău e Tighina e due regioni, Gagauzia e Transnistria.

Stato autonomo, la sua storia dopo il dominio dell’Impero Ottomano parte tra il XIV secolo e il XVIII secolo, quando è suddivisa tra Turchi, Russi – Bessarabia e Austriaci – Bucovina.

La discendenza popolare deriva dai Daci, quando entrano a far parte dell’Impero romano nel 106, poi sconfitti e passata in diverse invasioni dagli Unni, Avari, Magiari, Bulgari, Slavi, Tartari e Mongoli.

La massima prosperità si ha col regno di Ștefan cel Mare o Stefano il Grande, dal 1457 al 1504. La cultura di questi popoli continua nelle tradizioni popolari di musica e religione.

Redazione

Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*