Home / Rubriche / Interviste / Intervista a Daniele Azzena: cantautore a X Factor
Daniele Azzena Intervista Musica
Daniele Azzena - X Factor

Intervista a Daniele Azzena: cantautore a X Factor

X Factor è bello

  • Chi è Daniele Azzena?

Sono un cantautore di ventitré anni, nato a Vigevano in provincia di Pavia.

  • Quando nasce l’amore per la musica e che cosa significa per lei?

L’amore per la musica mi fu trasmesso dai nonni, entrambi musicisti. Il nonno paterno era maestro di chitarra, mentre il nonno materno suona tuttora la fisarmonica. Fin da piccolo fui molto influenzato dal contesto musicale famigliare, si è sempre ascoltata e fatta musica. Soltanto però all’età di quindici anni quasi spontaneamente questa passione si fece sentire di più: mi venne regalata la mia prima chitarra classica ed iniziai a suonare da autodidatta e subito ci accompagnai il canto. Da lì a poco tutto ciò diventò una necessità.

  • Che cosa racconta nelle sue canzoni?

Parlo molto di me e di come ciò che vedo attorno e ciò che accade influisca il mio vivere. Parlo di vissuto, amore, rivalsa, gioie e dolori. Confesso che mi piacerebbe molto viaggiare, per vedere e capire, sarebbe bello parlare di cose che vanno oltre alla nostra sfera emotiva personale e alla quotidianità che ci circonda e così appunto potermi raccontare in un altro modo.

  • La vita vissuta sempre, è buona o cattiva?

Nessuno di noi penso abbia avuto totalmente una vita buona e positiva. Io ho vissuto tanti bei momenti e tanti altri dispiaceri, ma ho sempre vissuto. Fino ad ora non ho un rimpianto, tutto ciò che ho fatto, è stata l’esperienza che mi ha formato, e devo ringraziare tutti coloro che mi hanno dato la possibilità di fare. Parlo di questo tramite la musica, nelle mie canzoni, è il miglior modo in cui riesco a farlo.

  • L’esperienza su un palco televisivo, che emozioni offre?

Fare televisione secondo me è un mondo diverso dal mondo del cantautore che suona ai concerti la propria musica, è un vero e proprio mestiere a parte. Io devo ancora imparare molto e X Factor mi ha già insegnato qualcosa. Quel palco ti regala tante emozioni, adrenalina alternata al non pensare di non farcela. L’impatto del pubblico è pazzesco, ho sentito un grande ritorno ma ero anche parecchio spiazzato. Sedermi al pianoforte e cantare però mi ha fatto subito sentire più a mio agio.

  • Giovane e talentuoso, dove vorrebbe arrivare?

Vorrei arrivare a vivere di musica, questo è sempre stato il mio obbiettivo e lo rimarrà. Poi le variabili in un percorso come questo ti può portare a diverse strade e risvolti, e certo puntare in alto è fondamentale come il mai accontentarsi e arrendersi. Vorrei tanto far conoscere la mia musica, quello che faccio, vedere che la gente si ritrova in quello che dico e trasmetto con le mie canzoni. Un grande sogno è di salire sul palco di Sanremo, ci andai molto vicino l’anno scorso con le selezioni di Area Sanremo, entrai nei settanta finalisti; arrivare lì sarebbe una grandissima realizzazione.

  • Racconti al nostro pubblico i suoi progetti?

Ho scritto diverse canzoni, mi piacerebbe fare un EP o un album se ci sarà possibilità. Ora sto lavorando ad un pezzo a cui tengo molto, che mi racconta particolarmente: stiamo curando l’arrangiamento e a breve dovrei andare a finire il lavoro incidendola. Inoltre l’anno prossimo se tutto va bene mi laureo in Popular Music al Cpm Music Institute di Milano e concludere questo percorso di studi è un grande obbiettivo che mi sono posto.

Redazione

Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*