Home / Rubriche / Recensioni / La Lumina di nove canzoni fuori dall’orbita lunare Ø-MARS
Ø-MARS Lumina Musica
Ø-MARS Lumina

La Lumina di nove canzoni fuori dall’orbita lunare Ø-MARS

Ø-MARS Lumina

Quando parliamo di album pazzesco, proprio di questo di tipo di cultura, portiamo nei vostri ambienti. E poi, come si fa a rimanere estranei, a un tipo tale di musica intrattenimento e live. Ø-Mars è una bella realtà che portiamo a vostra conoscenza, come home page per qualche tempo.

La produzione è di Lorenzo Corti e purtroppo a causa di un evento catastrofico dobbiamo ascoltare questa musica. Omar Cremon in arte Ø-Mars ci propone sullo sfondo un 13 settembre del 1999, e nove canzoni che raccontano il cataclisma nucleare, quando la Luna esce dalla sua orbita terrestre per girovagare nello spazio infinito.

La musica si propaga nell’aria. Un omaggio alla serie televisiva cult Spazio1999. La musica passa attraverso confini e mondi. Ora abbiamo appena superato un nuovo cataclisma con l’emergenza sanitaria del 2020 ed esce Lumina una versione moderna di generi dark-wave, jazzy, alt-rock e pizzicate di shoegaze e funk.

Il progetto musicale Ø-Mars rientra in quella schiera di menti artistiche originali e uniche. Lumina è un percorso fuori da ogni schema, è un’ipotetica colonna sonora cinematografica di una spy story ambientata nel futuro con la produzione artistica di Lorenzo Corti, Cristina Donà e Giulio Casale.

L’album contiene nove tracce digitali e ascoltabili dovunque. Ø-Mars ha preparato interamente l’uscita dell’album in autonomia, anche sui social una title track del disco, cioè l’ouverture strumentale per introdurre il suo enigmatico personaggio, con il tempo affascinante e misterioso.

Il mondo digitale e tecnologico è la base per il successo del proprio progetto. Ø-Mars, all’anagrafe Omar Cremon, nasce come batterista punk, con John Barry e Stanley Kubrik nell’anima, David Sylvian e Scott Walker come punte del triangolo.

Il suo bellissimo progetto musicale ha l’anima intransigente di diventare l’originale percorso dove un cataclisma diventa una bellissima realtà serena e sperimentale. Ascoltiamo sicuramente Lumina per viaggiare nello spazio del nostro mondo.

Redazione

Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*