Home / Musica / Mauro Plati Coruzzi e Roberta Marten nuovo singolo: Imbarazzismo
Imbarazzismo, Platinette, Marten
Platinette - Nuovo singolo Imbarazzismo

Mauro Plati Coruzzi e Roberta Marten nuovo singolo: Imbarazzismo

Una nuova coppia musicale emotiva

Viaggiando per lavoro e portando il messaggio culturale libero da ogni scelta, il pubblico apprezza e chiama. Mauro Plati Coruzzi insieme a Roberta Marten spingono l’iniziativa artistica musicale e superare ogni barriera culturale per la libertà.

Proponiamo la nuova canzone dal titolo “Imbarazzismo”, un progetto pop che unisce la frizzante cantante Roberta Marten a una delle colonne portanti del mondo dello spettacolo in Italia Platinette. Il duo racconta un momento, un angolo emotivo e sociale che abita il limbo incastrato fra imbarazzo e il non rispettare l’altro.

Quando si entra in una libreria, si pensa di essere entrati in un luogo di cultura, quindi pronto a ricevere tutti con rispetto e serenità. I casi sono pochi, ma ci si scontra con caratteri maleducati e irrispettosi. Mauro Plati Coruzzi e Roberta Marten si sono conosciuti casualmente, di lì a poco è nata una simpatica collaborazione artistica su un stesso percorso.

La canzone “Imbarazzismo” nasce dalle quattro mani di Roberta Marten e Raffaele Andrea Viscuso. Mauro Plati Coruzzi ha già partecipato al Festival di Sanremo e l’idea di ritornare sul palco con una nuova canzone ha stuzzicato la sua vena artistica.

L’imbarazzismo è l’attimo precedente l’imbarazzo che può sfociare in varie forme di comportamento, a volte non esternate, positive e non: per l’appena nato duo l’imbarazzismo è una forma positiva di curiosità. Ascoltando il pezzo si trova una chiave pop che suona perfettamente anche acustica grazie alla sua semplicità innata rivestita di un colore carismatico che le conferisce una personalità vincente.

Biografia

Roberta Marten comincia a cantare dall’età di tre anni. La prima proposta discografica avviene nel 2003 quando realizza un intero album tributo a Lucio Battisti con la collaborazione di Pasquale Panella e del trio vocale Equivoci.

Il progetto è stato ideato da Franco Zanetti, prodotto e distribuito, da Rudy Zerbi con Sony Bmg. L’album ottiene ottimi consensi dalla critica guadagnando il terzo posto al prestigiosissimo premio Luigi Tenco, aggiudicandosi così l’ingresso in classifica sin dalla prima settimana di uscita.

Roberta Marten si dedica anche attività live, collaborando con artisti come David Laudat, coach singer di Spice Girls e Take That. Per la televisione produce la cover in versione acustica della nota hit anni Ottanta “Shattered dreams”,del bravo Johnny Hates Jazz, e diventa lo stacchetto iniziale e la sigla del programma televisivo “L’eredità” di Carlo Conti.

Redazione

Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*