Home / Artisti / Teatro dei Pazzi: Giovanni Giusto fondatore e produttore
giovanni, giusto, teatro, dei, pazzi
Teatro dei Pazzi

Teatro dei Pazzi: Giovanni Giusto fondatore e produttore

Vent’anni di successi

Una fredda mattina di novembre squilla il telefono in redazione e ci chiama Giovanni Giusto del Teatro dei Pazzi di San Donà di Piave e ci racconta quanto la nostra linea editoriale sia vicina alla sua. Giovanni Giusto è ideatore e fondatore del Teatro dei Pazzi, regista, attore e musicista, ha all’attivo dieci dischi come cantautore e altrettanti come paroliere e compositore per vari artisti, con una cinquantina di allestimenti tra teatro, danza, opera, teatro-canzone.

Come direttore artistico ha curato oltre cento eventi per Comuni, Regioni, Istituzioni Pubbliche e Private e vari progetti di solidarietà con la Nazionale Italiana Cantanti. Vive tra Jesolo e l’Avana, promuovendo ogni genere di attività culturale. Il 2018 segna la data dei vent’anni: un piccolo gruppo di attori guidati dal regista e musicista Giovanni Giusto, partiti dalle classiche prove in garage vanta ora una struttura che è diventata un importante punto di riferimento culturale in Italia.

Ogni anno centinaia sono le repliche in teatri e piazze insieme all’organizzazione di rassegne ed eventi tra le più consistenti del Veneto. Tutto nasce nel garage di Giusto, le prove erano fatte in questo posto, gli attori avevano già esperienze importanti di commedia dell’arte. Gli attori provengono da tour europei che aveva fatto con il Tag Teatro di Venezia diretto da Carlo Boso.

Si può dire che il gruppo ha creduto in un’idea di regia che mirava alla contaminazione e all’inizio, tutti dicevano che era una pazzia, però ci divertivamo molto e c’era molta creatività con libertà di fare. Il primo spettacolo è “Gli stratagemmi di Arlecchino”, una vera pazzia, una compagnia nuova che parte con uno spettacolo scritto da uno sconosciuto che pure l’ha diretto!!? Invece è stato subito un successo. Prima all’estero e poi in Italia, in pratica non ci siamo più fermati, questi vent’anni sono volati.

Informazioni: www.teatrodeipazzi.com

Redazione

Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*